Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-07-03

To see the updates in English check my English Blog

#SaveTheDate – Le Fonti Finance TV Week

#Savethedates 7-8-9 July

REAL ESTATE: THE QUESTION MARK FOR THE FUTURE

Also check the:

Call for Startup nel Real Estate e NPL Secured

La società di consulenza Price Waterhouse Coopers (PWC) ha dedicato l’ultimo numero del suo report periodico sul mercato italiano dei crediti deteriorati (Non Performing Exposures o NPE) alle conseguenze della pandemia in corso e ha scelto un titolo particolarmente indicativo: “Ready to face the crisis” (pronti ad affrontare la crisi).

=>PWC segnala nei prossimi 18 mesi crediti deteriorati in crescita da 60 a 100 miliardi

Approfondimento sulla moratoria dei debiti bancari (con L. Cacciapaglia)

Also Check the focus videos of  Credit Village Italian Digital Week on my youtube channel in the playlist NPE and Distressed Assets

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

In questi giorni leggiamo del Monte dei Paschi che si scinde dividendo la “parte cattiva” o Bad Bank da quella buona (dove abbiamo già sentito questa storia?), mentre la Banca Popolare di Bari si trasforma in SPA. Si aprono le danze di fusioni e/o acquisizioni che con terminologia anglosassone vengono chiamate Mergers & Acquisitions  (M&A) e si parla di nozze tra l’anziana senese e il neonato Banco BPM con la benedizione del tesoro che dovrebbe uscire dal capitale della banca salvata. Cosa manca in questo racconto abbastanza tecnico quando non troppo noioso?

=> Il banco vince sempre (e la banca pure)

I sottoscrittori dell’ultimo BTP Italia hanno avuto la possibilità di realizzare nel giro di qualche settimana un capital gain pari a circa 1,7-1,8%.

Non si tratta certo di un guadagno che cambia la vita, tuttavia rapportando la plusvalenza al fatto che il titolo ha un rendimento minimo garantito pari al 1,4% annuo e che le alternative a disposizione della clientela retail per ottenere un rendimento analogo a rischio comparabile prevedono la necessità di un vincolo temporale di almeno 18-24 mesi (calcolo effettuato con confrontaconti de il Sole24ore) non si tratta di un guadagno marginale.

=> Il BTp Futura e il problema dell’ignoranza (finanziaria)

Il primo luglio entreranno in vigore nuove norme finalizzate a scoraggiare l’uso del contante. Sebbene per il momento non siano previsti limiti né ai prelievi né alla detenzione del contante è evidente che questo provvedimento si inscrive all’interno di una strategia più ampia costruita intorno a narrazioni relative all’evasione fiscale e alla “modernizzazione” imposta dall’alto. => E se abolissimo il contante ?

Tutte le volte che sento parlare nello stesso discorso di “ricchezza privata” e debito pubblico mi prende una fitta preventiva al portafogli.  Aggiungete la Excusatio Non Petita di Giuseppe Conte che nega l’esistenza di patrimoniali all’orizzonte e l’accusatio manifesta di Paolo Savona che invoca i BTP di guerra e pare già di sentire in sottofondo le note de il Gatto e la Volpe di Eduardo Bennato. => SavonaBond: o la Borsa o la Vita

La Finanza in Soldoni è un progetto multicanale volto alla promozione di una corretta informazione e adeguata comprensione dei fenomeni economici.

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Collaboro attivamente con il canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Banche, Newsletter, NPL | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Promo de La Finanza in $oldoni

A partire dal mese di marzo 2020 (complice un pò di tempo libero in più a causa del Lockdown) ho deciso di dar vita al progetto La Finanza in Soldoni e riorganizzare le mia attività di:

1- analisi e commento delle principali vicende Economiche, Politiche e Finanziarie italiane

2- divulgazione e debunking su temi di particolare interesse generale non necessariamente collegati all’ambito economico finanziario

3-educazione finanziaria, in particolare mirata ai giovani delle scuole superiori, dell’università e in generale agli adulti che non hanno compiuto studi

Il progetto si articola mediante

1- Un podcast omonimo

2- Una serie di video sul mio canale Youtube

3- Dei post di commento all’attualità sulla piattaforma Ko-fi

Questa attività non ha scopo di lucro, non intende in alcun modo configurarsi come consulenza finanziaria, fiscale o giuridica di alcun tipo e si intende come contributo del tutto volontario alla diffusione di una maggiore consapevolezza del funzionamento dei sistemi economici e dei meccanismi finanziari e alla promozione di una corretta informazione e adeguata comprensione dei fenomeni economici.

Restano aperte le mie collaborazioni con il canale Youtube Liberi Oltre le Illusioni

Liberi Oltre Le Illusioni

Con il blog Econopoly 24 de Il Sole 24 Ore

Con Linkiesta mediante il blog Apologia di Socrate

Con Il Fatto Quotidiano mediante blog omonimo

Con Gli Stati Generali

Per ricevere aggiornamenti potete iscrivervi alla mia newsletter

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in La Finanza in Soldoni, Newsletter | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-06-26

La società di consulenza Price Waterhouse Coopers (PWC) ha dedicato l’ultimo numero del suo report periodico sul mercato italiano dei crediti deteriorati (Non Performing Exposures o NPE) alle conseguenze della pandemia in corso e ha scelto un titolo particolarmente indicativo: “Ready to face the crisis” (pronti ad affrontare la crisi).

In sintesi gli effetti per l’economia italiana saranno rilevanti (calo nell’ordine del 9-10% del PIL) e comporteranno una crescita delle insolvenze e dei fallimenti che porterà nuovi flussi di crediti deteriorati nei prossimi 18 mesi per un controvalore lordo compreso tra i 60 e i 100 miliardi di euro.

=>PWC segnala nei prossimi 18 mesi crediti deteriorati in crescita da 60 a 100 miliardi

To see the updates in English check my English Blog

#Savethedates 7-8-9 July

REAL ESTATE: THE QUESTION MARK FOR THE FUTURE

Also check the:

Call for Startup nel Real Estate e NPL Secured

Approfondimento sulla moratoria dei debiti bancari (con L. Cacciapaglia)

Also Check the focus videos of  Credit Village Italian Digital Week on my youtube channel in the playlist NPE and Distressed Assets

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

l primo luglio entreranno in vigore nuove norme finalizzate a scoraggiare l’uso del contante

il tetto massimo per i pagamenti scende da 3000 a 2000 euro

riguarda anche trasferimenti di denaro tra familiari non legati a transazioni commerciali mentre, 

in caso di infrazione, sono previste sanzioni molto rilevanti fino a un massimo di 50 mila euro.

Sebbene per il momento non siano previsti limiti né ai prelievi né alla detenzione del contante è evidente che questo provvedimento si inscrive all’interno di una strategia più ampia costruita intorno a narrazioni relative all’evasione fiscale e alla “modernizzazione” imposta dall’alto. => E se abolissimo il contante ?

Tutte le volte che sento parlare nello stesso discorso di “ricchezza privata” e debito pubblico mi prende una fitta preventiva al portafogli.  Aggiungete la Excusatio Non Petita di Giuseppe Conte che nega l’esistenza di patrimoniali all’orizzonte e l’accusatio manifesta di Paolo Savona che invoca i BTP di guerra e pare già di sentire in sottofondo le note de il Gatto e la Volpe di Eduardo Bennato. => SavonaBond: o la Borsa o la Vita

Prima del lockdown, in Italia c’erano oltre un milione di posti di lavoro qualificato o specializzato che rimanevano sistematicamente scoperti per mancanza di persone adatte a ricoprirli. Si tratta di un’evidenza in parte sorprendente ricordata dal prof. Pietro Ichino  durante una recente intervista sul quotidiano Libero con riferimento a indagini condotte da Anpal e Unioncamere. => Il lavoro che c’è, ma non sappiamo fare

La storia e le storie di tutti miliardi bruciati per tenere in vita Alitalia contro ogni logica e buonsenso dovrebbero essere ormai note anche i sassi della strada.  Cos’altro aggiungere a una storia che hai toni di una farsa e i costi di una tragedia?

=> Le meraviglie dello stato aviatore

Un aneddoto emerso durante una conversazione con il professor Pietro Ichino di qualche tempo fa ci fornisce una interessante chiave di lettura per comprendere l’evoluzione recente dalla società e dell’economia italiana e le sue prospettive per il futuro. Si tratta di un meccanismo culturale molto importante, che ha avuto un ruolo cruciale nel declino degli ultimi decenni e dalla cui rimozione dipendono le possibilità di riscatto per il nostro paese nei prossimi anni. => La cultura del Torcicollo

l canale Youtube di Liberi Oltre le Illusioni ha raggiunto 30mila iscritti.

Non saranno i milioni che porti a casa pettinando le bambole o le centinaia di migliaia che ottieni spacciando bufale.

Però ci sono tante persone che hanno imparato cose nuove, si sono chiarite le idee su cose vecchie e hanno iniziato a farsi venire più di qualche dubbio su quel che capita in Italia e su come viene raccontato sui media generalisti.

=> 30mila volte grazie

Il progetto per lo scorporo da Mps di una “bad bank”, ramo dell’azienda con in carico i crediti deteriorati e gli attivi non core, ha superato un passaggio importante incassando l’approvazione informale da parte della Commissione Europea. In un commento pubblicato su Milano Finanza, gli analisti di Mediobanca Securities hanno rilevato che questa notizia si presta a una duplice lettura. Da un lato costituisce un passo avanti verso il risanamento della banca e la concreta possibilità che il tesoro possa riuscire a cederla a terzi come da piano industriale. =>Bad bank Mps: timori di una crescita eccessiva degli Npl

La discussione, o per meglio dire, l’assenza di discussione sulla chiusura delle scuole ci dice molte cose sulla cultura del nostro paese e sulle cause del suo declino economico e sociale. Non mi riferisco agli argomenti del tipo “se aprono i parrucchieri, perché non aprire le scuole?”, che pur sollevando interrogativi ragionevoli hanno il difetto di semplificare in modo eccessivo una tematica complessa. Mi riferisco a una banale analisi costi benefici di cui non si vede traccia in giro neanche a livello generico o approssimativo, dato che quantificare in modo rigoroso è roba da secchioni. => Chissenefrega delle scuole chiuse?

Passeggiando per l’Italia post lockdown, ascoltando con attenzione, si può sentire un fruscio particolare: è il rumore delle mani che si fregano perché sembra che dall’Europa sia in arrivo un pacco di soldiPrima osservazione sconveniente: quello che conta non è tanto (e comunque non solo) quanti soldi hai a disposizione, ma come li spendi. => Recovery Fund: Non solo le dimensioni contano

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Nella pillola numero video 18 sul mio canale YouTube avevo parlato dell’immaginario “derby” tra il MES e gli Eurobond e di come questa narrazione giornalistica fosse infondata. Un passaggio molto importante sulla direzione di un accordo definitivo è costituita dal progetto presentato in una videoconferenza congiunta da Emanuel Macron e  Angela Merkel. La nuova proposta franco-tedesca prevede l’emissione di titoli di debito per 500 miliardi di euro l’allocazione mediante trasferimenti a fondo perduto in base alle necessità dei singoli paesi. => Un passo importante verso gli Eurobond?

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini. Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Colloquio con Pietro Ichino

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Banche, Newsletter, NPL | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-06-19

To see the updates in English check my English Blog

#Savethedates 7-8-9 July

REAL ESTATE: THE QUESTION MARK FOR THE FUTURE

Also check the:

Call for Startup nel Real Estate e NPL Secured

Approfondimento sulla moratoria dei debiti bancari (con L. Cacciapaglia)

Also Check the focus videos of  Credit Village Italian Digital Week on my youtube channel in the playlist NPE and Distressed Assets

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

Tutte le volte che sento parlare nello stesso discorso di “ricchezza privata” e debito pubblico mi prende una fitta preventiva al portafogli.  Aggiungete la Excusatio Non Petita di Giuseppe Conte che nega l’esistenza di patrimoniali all’orizzonte e l’accusatio manifesta di Paolo Savona che invoca i BTP di guerra e pare già di sentire in sottofondo le note de il Gatto e la Volpe di Eduardo Bennato. => SavonaBond: o la Borsa o la Vita

Prima del lockdown, in Italia c’erano oltre un milione di posti di lavoro qualificato o specializzato che rimanevano sistematicamente scoperti per mancanza di persone adatte a ricoprirli. Si tratta di un’evidenza in parte sorprendente ricordata dal prof. Pietro Ichino  durante una recente intervista sul quotidiano Libero con riferimento a indagini condotte da Anpal e Unioncamere. => Il lavoro che c’è, ma non sappiamo fare

La storia e le storie di tutti miliardi bruciati per tenere in vita Alitalia contro ogni logica e buonsenso dovrebbero essere ormai note anche i sassi della strada.  Cos’altro aggiungere a una storia che hai toni di una farsa e i costi di una tragedia?

=> Le meraviglie dello stato aviatore

Un aneddoto emerso durante una conversazione con il professor Pietro Ichino di qualche tempo fa ci fornisce una interessante chiave di lettura per comprendere l’evoluzione recente dalla società e dell’economia italiana e le sue prospettive per il futuro. Si tratta di un meccanismo culturale molto importante, che ha avuto un ruolo cruciale nel declino degli ultimi decenni e dalla cui rimozione dipendono le possibilità di riscatto per il nostro paese nei prossimi anni. => La cultura del Torcicollo

l canale Youtube di Liberi Oltre le Illusioni ha raggiunto 30mila iscritti.

Non saranno i milioni che porti a casa pettinando le bambole o le centinaia di migliaia che ottieni spacciando bufale.

Però ci sono tante persone che hanno imparato cose nuove, si sono chiarite le idee su cose vecchie e hanno iniziato a farsi venire più di qualche dubbio su quel che capita in Italia e su come viene raccontato sui media generalisti.

=> 30mila volte grazie

Il progetto per lo scorporo da Mps di una “bad bank”, ramo dell’azienda con in carico i crediti deteriorati e gli attivi non core, ha superato un passaggio importante incassando l’approvazione informale da parte della Commissione Europea. In un commento pubblicato su Milano Finanza, gli analisti di Mediobanca Securities hanno rilevato che questa notizia si presta a una duplice lettura. Da un lato costituisce un passo avanti verso il risanamento della banca e la concreta possibilità che il tesoro possa riuscire a cederla a terzi come da piano industriale. =>Bad bank Mps: timori di una crescita eccessiva degli Npl

La discussione, o per meglio dire, l’assenza di discussione sulla chiusura delle scuole ci dice molte cose sulla cultura del nostro paese e sulle cause del suo declino economico e sociale. Non mi riferisco agli argomenti del tipo “se aprono i parrucchieri, perché non aprire le scuole?”, che pur sollevando interrogativi ragionevoli hanno il difetto di semplificare in modo eccessivo una tematica complessa. Mi riferisco a una banale analisi costi benefici di cui non si vede traccia in giro neanche a livello generico o approssimativo, dato che quantificare in modo rigoroso è roba da secchioni. => Chissenefrega delle scuole chiuse?

Passeggiando per l’Italia post lockdown, ascoltando con attenzione, si può sentire un fruscio particolare: è il rumore delle mani che si fregano perché sembra che dall’Europa sia in arrivo un pacco di soldiPrima osservazione sconveniente: quello che conta non è tanto (e comunque non solo) quanti soldi hai a disposizione, ma come li spendi. => Recovery Fund: Non solo le dimensioni contano

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Nella pillola numero video 18 sul mio canale YouTube avevo parlato dell’immaginario “derby” tra il MES e gli Eurobond e di come questa narrazione giornalistica fosse infondata. Un passaggio molto importante sulla direzione di un accordo definitivo è costituita dal progetto presentato in una videoconferenza congiunta da Emanuel Macron e  Angela Merkel. La nuova proposta franco-tedesca prevede l’emissione di titoli di debito per 500 miliardi di euro l’allocazione mediante trasferimenti a fondo perduto in base alle necessità dei singoli paesi. => Un passo importante verso gli Eurobond?

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini. Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Colloquio con Pietro Ichino

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Banche, Newsletter, NPL | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-06-12

To see the updates in English check my English Blog

Sei una #startup innovativa operante nel #realestate💡
La tua #startup propone un servizio #innovativo che si applica al #mercatoimmobiliare o al mercato #nplsecured?🏘

fatti avanti nella

Call for Startup nel Real Estate e NPL Secured

Approfondimento sulla moratoria dei debiti bancari (con L. Cacciapaglia)

I primi video di approfondimento della Credit Village Italian Digital Week

Lelio Cacciapaglia, Direttore Tributario MEF (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su real estate (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su distressed lending (guarda il video)

Alberto Viano, amministratore delegato di Leaseplan Italia (guarda il video)

La Cultura del Torcicollo dal post di Econopoly24

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

La storia e le storie di tutti miliardi bruciati per tenere in vita Alitalia contro ogni logica e buonsenso dovrebbero essere ormai note anche i sassi della strada.  Cos’altro aggiungere a una storia che hai toni di una farsa e i costi di una tragedia?

=> Le meraviglie dello stato aviatore

Un aneddoto emerso durante una conversazione con il professor Pietro Ichino di qualche tempo fa ci fornisce una interessante chiave di lettura per comprendere l’evoluzione recente dalla società e dell’economia italiana e le sue prospettive per il futuro.

Si tratta di un meccanismo culturale molto importante, che ha avuto un ruolo cruciale nel declino degli ultimi decenni e dalla cui rimozione dipendono le possibilità di riscatto per il nostro paese nei prossimi anni. => La cultura del Torcicollo

l canale Youtube di Liberi Oltre le Illusioni ha raggiunto 30mila iscritti.

Non saranno i milioni che porti a casa pettinando le bambole o le centinaia di migliaia che ottieni spacciando bufale.

Però ci sono tante persone che hanno imparato cose nuove, si sono chiarite le idee su cose vecchie e hanno iniziato a farsi venire più di qualche dubbio su quel che capita in Italia e su come viene raccontato sui media generalisti.

=> 30mila volte grazie

Il progetto per lo scorporo da Mps di una “bad bank”, ramo dell’azienda con in carico i crediti deteriorati e gli attivi non core, ha superato un passaggio importante incassando l’approvazione informale da parte della Commissione Europea. In un commento pubblicato su Milano Finanza, gli analisti di Mediobanca Securities hanno rilevato che questa notizia si presta a una duplice lettura. Da un lato costituisce un passo avanti verso il risanamento della banca e la concreta possibilità che il tesoro possa riuscire a cederla a terzi come da piano industriale. =>Bad bank Mps: timori di una crescita eccessiva degli Npl

Dall’importo dei trasferimenti netti alle condizioni per riceverli => 5 elementi da valutare per capire il Recovery Fund: eurobond per 750 miliardi di euro

La discussione, o per meglio dire, l’assenza di discussione sulla chiusura delle scuole ci dice molte cose sulla cultura del nostro paese e sulle cause del suo declino economico e sociale. Non mi riferisco agli argomenti del tipo “se aprono i parrucchieri, perché non aprire le scuole?”, che pur sollevando interrogativi ragionevoli hanno il difetto di semplificare in modo eccessivo una tematica complessa. Mi riferisco a una banale analisi costi benefici di cui non si vede traccia in giro neanche a livello generico o approssimativo, dato che quantificare in modo rigoroso è roba da secchioni. => Chissenefrega delle scuole chiuse?

Passeggiando per l’Italia post lockdown, ascoltando con attenzione, si può sentire un fruscio particolare: è il rumore delle mani che si fregano perché sembra che dall’Europa sia in arrivo un pacco di soldiPrima osservazione sconveniente: quello che conta non è tanto (e comunque non solo) quanti soldi hai a disposizione, ma come li spendi. => Recovery Fund: Non solo le dimensioni contano

La parola patrimoniale (intesa come imposta che grava sul patrimonio) evoca nel nostro paese sentimenti contrastanti e dispute ataviche degne di uno scontro tra Guelfi e Ghibellini, di un film con Don Camillo e Peppone o di un derby di calcio scelto a piacere. I sentimenti sono spesso legati al ricordo di una misura di questo genere introdotta dal Governo Amato nel 1992 che ebbe la peculiarità di colpire anche le giacenze di conto corrente e i depositi bancari. => Chi ha paura della patrimoniale?

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

La Commissione europea ha deciso di “rilanciare” sulla proposta di Recovery Fund avanzata solo pochi giorni fa da Emmanuel Macron e Angela Merkel. Il piano franco-tedesco prevedeva l’emissione di titoli di debito comune, garantiti dal bilancio dell’Unione europea per 500 miliardi di euro, e di veicolare le risorse verso i paesi in difficoltà sotto forma di trasferimenti e non di prestiti come fino ad oggi preferito dai sostenitori dell’approccio “frugale”.=> Recovery Fund: la Commissione europea punta a 750 miliardi di euro

Nella pillola numero video 18 sul mio canale YouTube avevo parlato dell’immaginario “derby” tra il MES e gli Eurobond e di come questa narrazione giornalistica fosse infondata. Un passaggio molto importante sulla direzione di un accordo definitivo è costituita dal progetto presentato in una videoconferenza congiunta da Emanuel Macron e  Angela Merkel. La nuova proposta franco-tedesca prevede l’emissione di titoli di debito per 500 miliardi di euro l’allocazione mediante trasferimenti a fondo perduto in base alle necessità dei singoli paesi. => Un passo importante verso gli Eurobond?

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini. Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Colloquio con Pietro Ichino

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Banche, Newsletter, NPL | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-06-06

The European Commission (EC) has given Banca Monte Dei Paschi Di Siena (MPS) the go-ahead to finally set up a toxic asset restructuring entity. The loan reduction plan still needs approval from the European Central Bank to go ahead but the most important thing is that the EC does not consider the operation as a form of state aid. The finalisation of the process is planned for end-2020 or the beginning of 2021. =>Will MPS be worth more than 1 euro?

The European Commission has put forward its proposal for a major recovery plan. To ensure the recovery is sustainable, even, inclusive and fair for all Member States, the European Commission is proposing to create a new recovery instrumentNext Generation EU, embedded within a powerful, modern and revamped long-term EU budget. => Will Italy be able to grasp the #NextGeneration opportunity?

Banca IFIS recently issued an update to its NPL Market Watch showing a pipeline of new transactions worth some € 32 billion showing a slight decrease of only 5Bn with respect to the last forecast published in January. A significant contribution (worth 1 quarter of the total) is expected to come from secondary market.

My take on this topic on this blogpost => Updated pipeline on Italian NPE Market

I primi video di approfondimento della Credit Village Italian Digital Week

Lelio Cacciapaglia, Direttore Tributario MEF (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su real estate (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su distressed lending (guarda il video)

Alberto Viano, amministratore delegato di Leaseplan Italia (guarda il video)

Intervento nel cliclo Economicrazia

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

Il progetto per lo scorporo da Mps di una “bad bank”, ramo dell’azienda con in carico i crediti deteriorati e gli attivi non core, ha superato un passaggio importante incassando l’approvazione informale da parte della Commissione Europea. In un commento pubblicato su Milano Finanza, gli analisti di Mediobanca Securities hanno rilevato che questa notizia si presta a una duplice lettura. Da un lato costituisce un passo avanti verso il risanamento della banca e la concreta possibilità che il tesoro possa riuscire a cederla a terzi come da piano industriale. =>Bad bank Mps: timori di una crescita eccessiva degli Npl

Dall’importo dei trasferimenti netti alle condizioni per riceverli => 5 elementi da valutare per capire il Recovery Fund: eurobond per 750 miliardi di euro

La discussione, o per meglio dire, l’assenza di discussione sulla chiusura delle scuole ci dice molte cose sulla cultura del nostro paese e sulle cause del suo declino economico e sociale. Non mi riferisco agli argomenti del tipo “se aprono i parrucchieri, perché non aprire le scuole?”, che pur sollevando interrogativi ragionevoli hanno il difetto di semplificare in modo eccessivo una tematica complessa. Mi riferisco a una banale analisi costi benefici di cui non si vede traccia in giro neanche a livello generico o approssimativo, dato che quantificare in modo rigoroso è roba da secchioni. => Chissenefrega delle scuole chiuse?

Passeggiando per l’Italia post lockdown, ascoltando con attenzione, si può sentire un fruscio particolare: è il rumore delle mani che si fregano perché sembra che dall’Europa sia in arrivo un pacco di soldiPrima osservazione sconveniente: quello che conta non è tanto (e comunque non solo) quanti soldi hai a disposizione, ma come li spendi. => Recovery Fund: Non solo le dimensioni contano

La parola patrimoniale (intesa come imposta che grava sul patrimonio) evoca nel nostro paese sentimenti contrastanti e dispute ataviche degne di uno scontro tra Guelfi e Ghibellini, di un film con Don Camillo e Peppone o di un derby di calcio scelto a piacere. I sentimenti sono spesso legati al ricordo di una misura di questo genere introdotta dal Governo Amato nel 1992 che ebbe la peculiarità di colpire anche le giacenze di conto corrente e i depositi bancari. => Chi ha paura della patrimoniale?

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

La Commissione europea ha deciso di “rilanciare” sulla proposta di Recovery Fund avanzata solo pochi giorni fa da Emmanuel Macron e Angela Merkel. Il piano franco-tedesco prevedeva l’emissione di titoli di debito comune, garantiti dal bilancio dell’Unione europea per 500 miliardi di euro, e di veicolare le risorse verso i paesi in difficoltà sotto forma di trasferimenti e non di prestiti come fino ad oggi preferito dai sostenitori dell’approccio “frugale”.=> Recovery Fund: la Commissione europea punta a 750 miliardi di euro

Nella pillola numero video 18 sul mio canale YouTube avevo parlato dell’immaginario “derby” tra il MES e gli Eurobond e di come questa narrazione giornalistica fosse infondata. Un passaggio molto importante sulla direzione di un accordo definitivo è costituita dal progetto presentato in una videoconferenza congiunta da Emanuel Macron e  Angela Merkel. La nuova proposta franco-tedesca prevede l’emissione di titoli di debito per 500 miliardi di euro l’allocazione mediante trasferimenti a fondo perduto in base alle necessità dei singoli paesi. => Un passo importante verso gli Eurobond?

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini. Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Colloquio con Pietro Ichino

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Banche, Newsletter, NPL | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-05-29

The European Commission has put forward its proposal for a major recovery plan. To ensure the recovery is sustainable, even, inclusive and fair for all Member States, the European Commission is proposing to create a new recovery instrument, Next Generation EU, embedded within a powerful, modern and revamped long-term EU budget. The Commission has also unveiled its adjusted Work Programme for 2020, which will prioritise the actions needed to propel Europe’s recovery and resilience.

=> Will Italy be able to grasp the #NextGeneration opportunity?

Banca IFIS recently issued an update to its NPL Market Watch showing a pipeline of new transactions worth some € 32 billion showing a slight decrease of only 5Bn with respect to the last forecast published in January. A significant contribution (worth 1 quarter of the total) is expected to come from secondary market.

My take on this topic on this blogpost => Updated pipeline on Italian NPE Market

I primi video di approfondimento della Credit Village Italian Digital Week

Lelio Cacciapaglia, Direttore Tributario MEF (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su real estate (guarda il video)

Francesco Lombardo, partner di Freshfields su distressed lending (guarda il video)

Alberto Viano, amministratore delegato di Leaseplan Italia (guarda il video)

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

Passeggiando per l’Italia post lockdown, ascoltando con attenzione, si può sentire un fruscio particolare: è il rumore delle mani che si fregano perché sembra che dall’Europa sia in arrivo un pacco di soldi. Prima osservazione sconveniente: quello che conta non è tanto (e comunque non solo) quanti soldi hai a disposizione, ma come li spendi. => Recovery Fund: Non solo le dimensioni contano

La Commissione europea ha deciso di “rilanciare” sulla proposta di Recovery Fund avanzata solo pochi giorni fa da Emmanuel Macron e Angela Merkel. Il piano franco-tedesco prevedeva l’emissione di titoli di debito comune, garantiti dal bilancio dell’Unione europea per 500 miliardi di euro, e di veicolare le risorse verso i paesi in difficoltà sotto forma di trasferimenti e non di prestiti come fino ad oggi preferito dai sostenitori dell’approccio “frugale”.=> Recovery Fund: la Commissione europea punta a 750 miliardi di euro

La parola patrimoniale (intesa come imposta che grava sul patrimonio) evoca nel nostro paese sentimenti contrastanti e dispute ataviche degne di uno scontro tra Guelfi e Ghibellini, di un film con Don Camillo e Peppone o di un derby di calcio scelto a piacere. I sentimenti sono spesso legati al ricordo di una misura di questo genere introdotta dal Governo Amato nel 1992 che ebbe la peculiarità di colpire anche le giacenze di conto corrente e i depositi bancari. => Chi ha paura della patrimoniale?

Premetto di non avere particolari simpatie nei confronti della famiglia Agnelli né in generale per quel sistema di relazioni che reso il nostro paese un posto con “molti capitali e pochi capitalisti”  parafrasando il titolo di un libro di Beniamino Piccone. Premetto inoltre di essere piuttosto contrario agli aiuti di stato alle imprese (ne ho scritto per Econopoly24) e pur riconoscendo che circostanze eccezionali possano giustificare misure straordinarie, come il “whatever it takes fiscale” auspicato dall’ex presidente Draghi (anche di questo ho scritto su Econopoly24), ritengo che queste misure avranno in larga misura l’effetto di rinviare conseguenze che non possono essere evitate Fatte le dovute premesse, l’idea contorta e controfattuale che FCA possa pagare dividendi a chissà chi a nostre spese grida vendetta contro la logica e la realtà dei fatti.  => FCA, il Maxidividendo e i soldi nostri

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini.

Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Newsletter | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-05-22

Banca IFIS recently issued an update to its NPL Market Watch showing a pipeline of new transactions worth some € 32 billion showing a slight decrease of only 5Bn with respect to the last forecast published in January. A significant contribution (worth 1 quarter of the total) is expected to come from secondary market.

My take on this topic on this blogpost => Updated pipeline on Italian NPE Market

30 aprile 2020 – 4 giorni di live streaming, quattro panel, 20 speaker e oltre 400 partecipanti. Sono i numeri della Credit Village Italian Digital Week, la prima conference in live streaming sul mondo degli asset deteriorati conclusasi poco fa che ha fatto virtualmente incontrare banche, investitori, operatori del real estate e servicers. => Credit Village Italian Digital Week

I primi 2 video di approfondimento con

Francesco Lombardo, partner di Freshfields (guarda il video)

Alberto Viano, amministratore delegato di Leaseplan Italia (guarda il video)

Intervento nel cliclo Economicrazia

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Donations will be used to pay subscripion for large newspapers and purchase material used to prooduce blogpost, video and podcast.

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

I perfidi eredi della famiglia Agnelli, dopo aver abbandonato il paese trasferendosi in qualche vergognoso paradiso fiscale, nel momento del bisogno, si ripresentano con il cappello in mano per chiedere aiuto allo stato italiano che, debole  con i forti e forte con i deboli, stacca subito un ricco assegno da 6,5 miliardi, che si sarebbero potuti impiegare in ben altro modo.  => Il “caso” FCA come distrazione dai problemi del paese

Nella pillola numero video 18 sul mio canale YouTube avevo parlato dell’immaginario “derby” tra il MES e gli Eurobond e di come questa narrazione giornalistica fosse infondata. Un passaggio molto importante sulla direzione di un accordo definitivo è costituita dal progetto presentato in una videoconferenza congiunta da Emanuel Macron e  Angela Merkel. La nuova proposta franco-tedesca prevede l’emissione di titoli di debito per 500 miliardi di euro l’allocazione mediante trasferimenti a fondo perduto in base alle necessità dei singoli paesi. => Un passo importante verso gli Eurobond?

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Lungo la strada delle buone intenzioni, che notoriamente porta all’inferno si ripropone con una certa regolarità l’idea che si possa Lavorare Meno per Lavorare Tutti. Si tratta di una soluzione illusoria, basata su una comprensione errata di come funziona il sistema economico e la società. A testimonianza della frequenza con la quale questa idea bizzarra si ripropone, gli economisti hanno codificato la cosiddetta Lump of Labour Fallacy  che trovate anche su Wikipedia.  => Lavorare meno lavorare in tanti

Dal passo biblico sulla manna dal cielo ai bond perpetui a tasso zero del viceministro Castelli, passando per la pietra filosofale e la fonte dell’eterna giovinezza, la possibilità di vincere la scarsità delle risorse in natura ha da sempre affascinato gli uomini.

Non è un caso che l’economia, che studia come gestire al meglio queste risorse, sia anche nota come “scienza triste” e che, periodicamente, venga additata come capro espiatorio per tutti i mali del mondo. => Perché (non) si può stampare moneta all’infinito e altre bugie

Colloquio con Pietro Ichino

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

I fondi saranno utilizzati per pagare abbonamenti a stampa italiana e straniera necessari per l’attività di debunking, traduzione e commento.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Newsletter | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-05-12

The Covid19 Shock has hit Italian banks after a 4 years struggle to reduce NPLs’ stock and increase capital buffer. Since the peak of 2015 gross NPE stock has more than halved and NPE ratio reached the lowest level in 10 year at 7.7%. Despite this remarkable achievement, one of the most significant amongst European countries, Italy has still one of the biggest NPE ratio (8% in the second quarter 2019 vs 3% of EU average and 5% target required by ECB). => How bad will be 2020 for Italian Banks?

The main problem with dealing with a Bad Bank is the proper assessment of distressed assets’ current value and how this is affected by estimation of expected cash flows. If the actual value is lower than trasfer price to the Asset Management Compay the gap need to be filled somehow. Futhermore it need to be considered that quality and Efficacy of management do matters and significanty affect the timing and amount finally collected. => Is a Bad Bank the right solution for Euro zone?

30 aprile 2020 – 4 giorni di live streaming, quattro panel, 20 speaker e oltre 400 partecipanti. Sono i numeri della Credit Village Italian Digital Week, la prima conference in live streaming sul mondo degli asset deteriorati conclusasi poco fa che ha fatto virtualmente incontrare banche, investitori, operatori del real estate e servicers. => Credit Village Italian Digital Week

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market.

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

If you like my updates you can buy me a coffee using the button below with a small mug and subscribe my newsletter.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

#LaFinanzaInSoldoni è anche un Podcast

Lungo la strada delle buone intenzioni, che notoriamente porta all’inferno si ripropone con una certa regolarità l’idea che si possa Lavorare Meno per Lavorare Tutti. Si tratta di una soluzione illusoria, basata su una comprensione errata di come funziona il sistema economico e la società. A testimonianza della frequenza con la quale questa idea bizzarra si ripropone, gli economisti hanno codificato la cosiddetta Lump of Labour Fallacy  che trovate anche su Wikipedia.  => Lavorare meno lavorare in tanti

Per il 2020 il Fondo Monetario Internazionale ha stimato una contrazione del 9,1% per l’economia italiana.  Non troppo diverse le previsioni di Fitch Ratings che a fronte di un calo dell’8% (allineato con le stime del governo italiano) e di un rapporto Debito/Pil al 156% ha deciso di declassare il debito italiano al livello BBB-  => Quanto ci costa il Lockdown ?

Il downgrade vuol dire che il suo giudizio sul merido di credito è stato modificato in senso negativo e portato ad un livello vicino a quello dei titoli spazzatura: non si tratta di una buona notizia. Ma perché proprio adesso?  => Per chi suona la campana del rating?

Mentre quasi tutto il mondo sceglieva a vari livelli l’isolamento, un uomo, Anders Tegnell, ha convinto la Svezia a tentare un approccio diverso per affrontare il coronavirus.  => SPQS: Sono Pazzi Questi Svedesi?

Traduzione da: Coronavirus: The man who convinced Sweden not to go into lockdown

Articolo di ALICE THOMSON e RACHEL SYLVESTER per THE TIMES

C’era una volta un re che amava molto il suo popolo e desiderava proteggere i suoi sudditi da tutti i mali. Quando una malattia molto contagiosa si diffuse nel regno, l’idea più logica per tenerli al sicuro gli sembrò quella di rinchiuderli tutti in casa fino a data da destinarsi. => I decreti nuovi dell’imperatore

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Riceviamo aggiornamenti puntuali sul numero dei decessi e dei contagi (anche se i dati su questi ultimi prevedono una inevitabile approssimazione), ma al momento non abbiamo alcuna cognizione di quante imprese e attività indipendenti non sopravviveranno alla crisi e attendere che sia passata per saperlo sarebbe una scelta miope e autolesionista. => Il Great Lockdown su Econopoly24

L’Europa degli aiuti concreti batte le chiacchiere del sovranismo nazionale: In un post precedente sul MES (il Meccanismo europeo di stabilità o Fondo salva-stati) avevo evidenziato come il nodo centrale della questione riguardasse essenzialmente il profilo della credibilità, mentre la discussione prevalente si concentra su i nodi politici e la retorica della sovranità => Mes Euobond e la vittoria della realtà

Tutti i video e i podcast si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Se vi piacciono questi post potete  offrirmi un caffè cliccando sulla tazzina con il cuore in basso oppure abbonarvi al  mio Account Patreon (da 2€ al mese).

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Newsletter | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Italian Banks and NPL Market – Newsletter 2020-04-25

#SaveTheDate dal 27 al 30 aprile ci sarà la CREDIT VILLAGE ITALIAN DIGITAL WEEK la prima conferenza digitale sul mercato degli asset deteriorati italiani. In attesa di entrare nella Fase 2 e di superare l’emergenza sanitaria, ad ogni responsabile viene richiesto di identificare un piano di interventi in grado di traghettare gradualmente la propria azienda fuori dal primo momento di emergenza.

A questo LINK l’agenda completa

Are you interested in Italian banks and NPL/UTP market?Ask for a briefing  (in person or via conference call) by sending me a private message.

Most of these updates are published in the Linkedin Group – Entering Italian NPL Market  and Fintech Village

C’è una cosa bella che possiamo fare tutti il 25 aprile: Aprire un Libro di storia.

Un aforisma attribuito ad Alberbert Einstein qualifica come pazzia l’attitudine a ripetere le stesse azioni attendendosi risultati differenti. Per quanto l’osservazione possa apparire ovvia, si tratta di quello che facciamo di continuo ignorando le lezioni della storia.

Puntuale come la morte e le tasse si ripropone ciclicamente l’idea che i problemi dell’economia si possano risolvere stampando moneta. Si tratta di un’illusione che è bene sfatare proviamo a farlo in modo intuitivo, senza tirare in ballo meccanismi troppo complicati, con un video istruttivo della serie #LaFinanzaInSoldoni

Le circostanze eccezionali legate alla pandemia da Covid19 hanno indotto anche la Banca Centrale Europa a introdurre misure straordinarie come il Pandemic Emergency Purchase Programme (PEPP).

Un’ulteriore deroga è stata introdotta per consentire il deposito a titolo di garanzia presso la BCE di obbligazioni societarie, che siano state oggetto di un downgrade (riduzione del merito di credito) tale da scendere sotto la soglia di investment grade (cosiddetti Fallen Angels o Angeli Caduti). Leggi l’articolo completo

Il “Great Lockdown” (definizione mutuata dall’ultimo aggiornamento del Fondo monetario internazionale)  al quale è sottoposta l’economia mondiale potrebbe portare alla più ampia  contrazione del prodotto interno lordo dai tempi della Grande Depressione. Con una correzione di 6 punti percentuali rispetto alle stime di gennaio, il fondo monetario internazionale ha preso una posizione decisa nei confronti delle conseguenze economiche derivanti dalla politiche di contenimento nella diffusione del Covid-19. (leggi l’articolo sulle previsioni IMF)

Si tratta di una cirsi globale, che si abbatte allo stesso modo sulle economie avanzate e sui paesi in via di sviluppo, ma che al tempo stesso avrà effetti differenziati in base al periodo nel quale si è inizialmente diffuso il contagio e alle condizioni di partenza dei diversi sistemi economici. (Leggi il mio articolo su Econopoly24 )

I perpetual bonds sono titoli che non hanno una scadenza, dunque continuano a pagare un rendimento prefissato rispetto al capitale investito per sempre. In questi giorni se ne parla perché fanno parte di una proposta avanzata dalla Spagna come misura straordinaria per far fronte alla Pandemia Proposte serie in tal senso sono state avanzate anche da George Soros sul Financial Times e Michele Boldrin durante la trasmissione Radiofonica le belve.

Purtroppo, ci sono stati anche malintesi come quello di Laura Castelli che ha immaginato fosse possibile emettere titoli senza interessi e senza scadenza. Questo è un equivoco simile a confondere un prestito con un regalo. Storicamente titoli senza scadenza sono stati emessi in via eccezionale dalla Corona Britannica e dal governo degli stati uniti per far fronte a spese di guerra.

Leggi la mia proposta per un Meccanismo unico di sostegno all’economia

Le cose che Draghi non ha detto (specie sugli Eurobond)

Tutti i video si trovano sul mio canale Youtube grazie anticipate a chi vorrà iscriversi.

Cronache dal Villaggio Globale  E’ la rubrica che curo sul canale Youtube Liberi Oltre Le illusioni  

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Sostieni il mio account Patreon (da 2€ al mese)

@massimofamularo

Linkedin

Parole Povere

GLG – Gerson Lehrman Group – Council Member

Pubblicato in Newsletter | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento